You are here:

Istituzioni nazionali per i diritti umani, organismi per la parità e difensori civici

La FRA lavora a stretto contatto con le istituzioni nazionali per i diritti umani, gli organismi per la parità e i difensori civici attraverso incontri annuali e coinvolgendo gli organismi selezionati nella progettazione e nell'attuazione dei progetti della FRA, nonché mediante attività di cooperazione relative alla diffusione e al follow-up dei risultati della FRA. Vi è un regolare scambio di informazioni tra la FRA e questi organismi.

Catena di persone di carta

Organismi per la parità

La legislazione dell’UE prevede che gli Stati membri istituiscano uno o più organismi per la promozione della parità di trattamento in base all’origine razziale o etnica e al genere o al sesso. La FRA collabora con gli organismi per la parità attraverso la loro struttura di coordinamento Equinet (Rete europea degli organismi per la parità), nonché mediante la cooperazione bilaterale diretta. Si tengono regolarmente incontri tra la FRA ed Equinet e con i membri di Equinet su base tematica. La FRA è inoltre regolarmente invitata a contribuire alle sessioni di formazione e ai seminari di Equinet.

Per maggiori informazioni sugli organismi per la parità cfr.:

Istituzioni nazionali per i diritti umani

Le istituzioni nazionali per i diritti umani (NHRI) sono istituzioni indipendenti stabilite per legge e conformi ai «Principi di Parigi» approvati dalle Nazioni Unite. Le istituzioni nazionali per i diritti umani hanno il compito di proteggere e promuovere i diritti umani a livello nazionale in conformità con le norme e gli standard internazionali in materia di diritti umani. La FRA collabora con le istituzioni nazionali per i diritti umani, con la rete europea delle NHRI nonché attraverso la cooperazione bilaterale diretta. Si svolgono anche incontri tematici annuali tra la FRA e le NHRI.

Per ulteriori informazioni sulle istituzioni nazionali per i diritti umani, cfr.:

Difensori civici

I difensori civici sono meccanismi di controllo indipendenti e facilmente accessibili della pubblica amministrazione nazionale. In diversi Stati membri, i difensori civici sono stati abilitati a monitorare l’attuazione di alcune norme in materia di diritti umani, in particolare del diritto a una buona amministrazione sancito dalla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea. Il mandato dei difensori civici nell’UE e i poteri loro conferiti variano notevolmente. La FRA collabora con i difensori civici a diversi livelli ed è costantemente alla ricerca di modi per aumentare la cooperazione.

Contatto:

NHRBteam@fra.europa.eu